16 marzo aggiornamento udienza per karlos

  • marzo 14, 2015 17:16

kkAggiornamento 16 marzo

I giudici hanno rifiutato la richiesta degli avvocati per gli arresti domiciliari, quindi Karlos, per ora resta a Rebibbia.
Nelle prossime ore sapremo quali sono state le motivazioni del rigetto e quali sono i tempi per poter fare ricorso.
La rabbia per questa assurda decisione non ci distoglie dal cammino solidale che abbiamo inntrapreso,
sappiamo che la battaglia per la sua libertà sarà ancora lunga e che richiede lo sforzo di tutti e tutte.
Rinnoviamo l’invito a tutti e tutte a scrivergli messaggi di solidarietà e a seguire le iniziative in programma oltre che gli aggiornamenti della campagna tramite il blog, la pagina facebook e l’account di twitter.

DAJE KARLOS!
ANIMO!

AGGIORNAMENTO UDIENZA PER KARLOS 12 marzo

Questa mattina nel tribunale di piazzale clodio si è tenuta l’udienza per la richiesta di revoca delle misure cautelari che vedono Karlos recluso da ormai due settimane nel carcere di Rebibbia.
Con alcuni solidali davanti all’aula abbiamo potuto fare un breve saluto a Karlos e fargli sentire ancora una volta che non è solo nella battaglia che sta conducendo, contro l’estradizione in spagna e per la libertà.
Anche questa volta Karlos ci è apparso forte e sereno, e questo ci è stato confermato anche dagli avvocati ai quali ha detto che numerosi telegrammi e lettere di solidarietà stanno rompendo in questi giorni la monotonia dell’isolamento cui è stato costretto, dandogli forza e determinazione, nonostante non gli sia ancora permesso di scrivere e rispondere come vorrebbe.

In queste ore mentre aspettiamo che i giudici si pronuncino sulle misure cautelari, accettando o rifiutando la richiesta di domiciliari avanzata dagli avvocati.

Karlos Askatu!
Karlos Libero!
No all’estradizione!
Libertà per tutti e tutte le prigioniere politiche basche!